risk-640x426.jpg

RESPONSABILITÀ ENTI EX D.LGS. 231/2001

Come naturale sbocco delle molteplici competenze maturate nell’ambito del diritto civile e amministrativo lo Studio Legale Di Bonito offre una qualificata e professionale assistenza nel settore penale. 
Molto più di quanto generalmente si creda, infatti, la violazione di norme amministrative comporta anche conseguenze penali.
Si pensi, ad esempio, alla disciplina in materia edilizia ed urbanistica, alle norme a tutela del paesaggio e dell’ambiente, a quelle in materia sanitaria e di tutela della salute pubblica o della sicurezza sul lavoro.
Nel caso poi dei c.d. “reati contro la P.A.” previsti dal codice penale – sia quelli tipici dei pubblici ufficiali (dall’abuso d’ufficio, alla corruzione, alla concussione, al peculato), che molti di quelli realizzabili direttamente anche dai privati (come, ad esempio, la turbativa d’asta, l’esercizio abusivo di una professione, l’interruzione di pubblico servizio o il nuovo “traffico di influenze illecite”) – il collegamento con l’attività dell’Amministrazione e la sua legittimità o il riferimento a nozioni proprie del diritto amministrativo (come quella di “pubblico ufficiale”, o di “pubblico servizio”) costituiscono addirittura elementi essenziali per l’esistenza o meno del reato.
Oltre alle ipotesi citate (che fanno capo al c.d. “penale amministrativo”) lo Studio assiste gli enti e le società nei cui confronti il reato dell’amministratore o del dipendente può far scattare la responsabilità amministrativa da reato prevista dal D.lgs. n. 231/2001.